gruppi di lettura dicembre 2013

Lunedì 2 dicembre h. 14.30

Libro scelto: AMATISSIMA di Tina Morrison

Martedì 10 dicembre 2013 alle h. 20.15

libro scelto AGNES BROWNE MAMMA di Brendan O'Carroll

LEGGI E INCONTRA CON NOI LA SCRITTRICE LAURA PARIANI

Laura Pariani, nata a Busto Arsizio nel 1951, cresciuta a Magnago, si è laureata in filosofia della storia alla Università Statale di Milano. Negli anni settanta disegna e scrive storie a fumetti. Ha cominciato a pubblicare narrativa dal 1993. E' tradotta in varie lingue.

Nell’ambito della 6. Edizione del Festival dei Narratori Italiani Presente Prossimo Laura Pariani sarà ospite di Albino sabato 14 dicembre 2013 alle h. 18.00 presso l’Auditorium della Città di Albino.
Ad intervistarla un moderatore d’eccezione, lo scrittore Davide Sapienza.

Visita il sito dell’autrice:
http://www.omegna.net/pariani/start.html

Leggi tutto il programma del festival Presente Prossimo e vieni a conoscere alcuni dei più grandi autori della letteratura italiana:
http://www.presenteprossimo.it

Ti aspettiamo!

 

AMATISSIMA di Tina Morrison 

Un romanzo di grande intensità, in cui si narra la vita di Sethe, una giovane e indomabile donna di colore che, negli anni precedenti alla Guerra Civile, si ribella alla propria schiavitù e fugge al Nord, verso la libertà. La sua vicenda si intreccia con quella di altri personaggi in un racconto che, "si insinua nei meandri del tempo, lasciando scaturire ora qua ora là il non detto, scaglie di ricordi troppo penosi per essere contenuti, dolorosi frammenti di memoria". Con questo libro Toni Morrison ha voluto rivolgere un invito ai bianchi e agli afroamericani: "Tornare a quella parte della propria storia che troppi hanno rimosso, dimenticato, lasciato inspiegato, ignorato". Premio Pulitzer 1988. Premio Nobel 1993.

 

 

AGNES BROWNE MAMMA di Brendan O’Carroll 

Agnes Browne, trentaquattro anni, bella, proletaria, simpatia irresistibile, ha un banco di frutta e verdura al mercato del Jarro, turbolento quartiere popolare di Dublino, sette figli come sette gocce di mercurio e un'autentica venerazione per Cliff Richard. Purtroppo ha anche un marito che lascia i suoi guadagni agli allibratori, per poi rifarsi con lei a suon di ceffoni. Ogni mattina Agnes esce di casa alle cinque per incontrare l'amica Marion e iniziare insieme la giornata in allegria. Non una gran vita, a parte le risate con Marion e le altre, al mercato. Finché, un bel giorno, suo marito muore, lei rimane sola e comincia a godersi davvero l'esistenza. E’ l'inizio di un carosello di vicende esilaranti, in coppia con Marion, autentico genio comico, e alle prese con i figli che le propinano dilemmi adolescenziali. Insomma, senza quel treppiede del marito attorno, la nostra Agnes pare tornata la ragazza dublinese che è stata - tanto che non manca uno spasimante, un affascinante bell'imbusto francese ignaro degli equivoci della lingua inglese. Intanto la vita continua, nella Dublino di fine anni settanta, tra gioie e dolori, un colpo basso della sorte e un girotondo di risate.