Aggiornamento Coronavirus 8 marzo 2020

COMUNICATO DEL SINDACO 8 marzo ore 12.00

 
Cari concittadini,
dopo lunga ed estenuante attesa, questa notte è stato firmato un nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’adozione di misure urgenti per il contenimento della diffusione del Virus COVID-19.
Nonostante da giorni si rincorressero notizie più o meno ufficiose circa la creazione di una nuova area rossa nella bassa Val Seriana, in nuovo Dpcm non prevede assolutamente l’istituzione di alcuna nuova area rossa.
Il Dpcm firmato questa notte contiene invece nuove misure più restrittive su tutto il territorio lombardo valide fino al 3 aprile, misure che di seguito proponiamo in sintesi per darvi la possibilità di cogliere al volo le limitazioni e le restrizioni più importanti.
 
Cari concittadini, la situazione è seria, ma ancora sotto controllo, grazie all’efficienza delle nostre strutture sanitarie e alla professionalità e spirito di abnegazione di tutto il nostro personale medico-sanitario.
Tuttavia, il rapido diffondersi del Virus COVID-19 sta portando il nostro sistema sanitario  al limite delle proprie capacità operative a causa dei numerosi casi da ospedalizzare, soprattutto persone anziane o persone con patologie pregresse, sulle quali il Virus manifesta di più la sua virulenza.
E’ assolutamente necessario ridurre al massimo il propagarsi del contagio per non appesantire ulteriormente le nostre strutture sanitarie già provatissime.
 
Chiedo quindi a tutti voi di assumere per le prossime settimane comportamenti dettati da grande senso di responsabilità e rispetto nei confronti di chi è più debole e fragile, seguendo alla lettera le disposizioni previste nel nuovo Dpcm.
E continuate ad assumere quelle basilari ma fondamentali precauzioni come il lavarsi continuamente le mani, stare a distanza minima di un metro gli uni dagli altri e non darsi la mano.
Sono convinto che se tutti noi, assieme, ci atterremo con fiducia e convinzione ai comportamenti e alle azioni previste nel nuovo decreto, potremo uscire con successo e nei giusti tempi da questa emergenza.
Ho piena fiducia in tutti voi.
Il vostro Sindaco Fabio Terzi
 

Sintesi delle indicazioni previste nel DPCM 8 Marzo 2020

X Evitare in modo assoluto ogni spostamento in entrata, in uscita e all’interno dei medesimi territori salvo che per gli spostamenti motivati da indifferibili esigenze lavorative o situazioni di emergenza. Vengono meno le «zone rosse» che erano state stabilite all’inizio dell’epidemia. Non c’è divieto assoluto di movimento ma necessità di motivarlo, quindi una ridotta mobilità.

X Chiusura degli Istituti di ogni ordine e grado e degli Atenei
X Sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, salvo quelli effettuati da professionisti a porte chiuse
X Sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali
X Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati.
X La chiusura non è disposta per farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari
X Chiusi gli impianti nei comprensori sciistici
X Chiusi i musei, gli altri istituti e luoghi della cultura.
X Sospese le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri
X Sospese tutte le manifestazioni organizzate
X Sospesa ogni attività come per esempio grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati
! Consentite le attività dei bar e ristoranti dalle 6 alle 18, con obbligo, a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale
! Consentite le attività commerciali diverse da quelle di cui alla lettera precedente a condizione che il gestore garantisca un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate e che sia garantita la distanza di 1 metro tra le persone

NB PER LE ATTIVITÀ CHE NON RISPETTERANNO I SUDDETTI OBBLIGHI È PREVISTA LA CHIUSURA